Ragazza comprata in Nigeria a costretta a prostituirsi, arrestati nigeriani

Condividi

 

CASERTA, 31 LUG – E’ stata “comprata” in Nigeria al costo di tremila euro, poi con tanti altri “schiavi” ha attraversato l’inferno del deserto libico e il Mediterraneo su un barcone prima di giungere in Italia, a Castel Volturno, nel Casertano, dove è finita lungo la statale Domiziana come prostituta.

E’ la storia di un ragazza nigeriana di 32 anni ricostruita, nel suo lungo percorso tra due continenti, dalla DDA di Napoli e dai carabinieri della Compagnia di Mondragone che hanno fermato i suoi “aguzzini”, un uomo e una donna nigeriani, entrambi 32enni; i due, che convivono in un’abitazione di Castel Volturno, rispondono dei reati di tratta di esseri umani e riduzione in schiavitù con la finalità dello sfruttamento della prostituzione. (ANSA).

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -