Istruzione, Fedeli (Pd): Sì allo smartphone in classe

Presto il cellulare si potrà usare anche a scuola, ponendo fine al divieto introdotto nel 2007. E’ quanto ha annunciato la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli in occasione dell’evento relativo all’attuazione del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) tenutosi a Roma lo scorso 26 luglio. Un programma iniziato diciotto mesi fa che ha l’obiettivo di portare le competenze digitali in modo strutturale negli ordinamenti scolastici e che prevede, tra le altre cose, di intervenire sui provvedimenti che regolano attualmente l’uso dei device personali (dal tablet allo smartphone) in classe.

A settembre al Ministero partirà un gruppo di lavoro che – ha spiegato Fedeli – “servirà a chiarire l’utilizzo di dispositivi personali delle studentesse e degli studenti in classe, intervenendo sulle attuali circolari, risalenti a un periodo troppo lontano da oggi”. Il gruppo di lavoro – ha aggiunto la ministra – “avrà 45 giorni per pubblicare delle linee guida chiare ed efficaci per le scuole”. Sì all’utilizzo del cellulare in classe, quindi, ma – specifica – “promuovendo un uso consapevole e in linea con le esigenze didattiche”.

Un cambio di rotta già ipotizzato nel 2016 dall’allora sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone, – fautore di “un uso virtuoso di smartphone e tablet da parte degli studenti nella lettura dei testi in classe o per svolgere i compiti a casa” – che annullerebbe il divieto introdotto dieci anni fa dall’allora ministro dell’Istruzione Giuseppe Fioroni. La circolare del 15 marzo 2007 bandiva infatti l’utilizzo dello smartphone durante le ore di lezione, in quanto considerato “un elemento di distrazione sia per chi lo usa che per i compagni, oltre che una grave mancanza di rispetto per il docente”, e introduceva la possibilità di applicare sanzioni disciplinari ai trasgressori della norma. ADNKRONOS



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -