Il badante violenta un’anziana di 84 anni. Niente carcere

Venezia – Una bruttissima vicenda quella che vede coinvolto un badante 30enne accusato di violenza sessuale contro l’anziana signora di 84 anni di Fiesso d’Artico, in provincia di Venezia. A incastrarlo un video, girato proprio dallo stesso badante, nel quale erano stati filmati gli abusi a cui aveva sottoposto l’indifesa donna. L’uomo aveva inviato tutto a diversi amici e conoscenti, tramite Whatsapp. Come spesso accade, le immagini sono iniziate a circolare incontrollate per poi finire, fortunatamente, proprio nelle mani della figlia dell’anziana, che ha subito denunciato l’accaduto alle autorità.

La vicenda si è conclusa con un patteggiamento: ieri, davanti al Gip Marchiori, il 30enne ha concordato una pena di due anni (sospesa) e sei mesi di lavoro di pubblica utilità presso un’associazione di Padova.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -