Bankitalia, Visco: l’Italia è in una crisi più grave della ‘Grande Depressione’

Condividi

 

Il debito pubblico elevato “è un elemento di freno e vulnerabilità per la crescita” dell’economia italiana. Lo ha affermato il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, al festival dell’economia di Trento. “Non credo ci siano ricette magiche – ha sottolineato – e credo ci sia bisogno di un impegno faticoso posta per posta, nel confronto con gli altri paesi”.

“Si parla tanto di spending review – ha aggiunto Visco – e credo vada fatta dal basso e non solo dall’alto, chiedendosi cosa serve oggi: è difficile farlo anche in Banca d’Italia. Molte cose che si facevano ieri si fanno ancora oggi senza chiedersi se siano necessarie”.

La crisi economica degli ultimi anni è la più grave nella storia italiana, ha aggiunto il governatore della Banca d’Italia.

“E’ la crisi più grave nella storia del Paese – ha sottolineato – più grave di quella degli anni ’30, che a livello internazionale è chiamata Grande Depressione. Quella di oggi è chiamata nel mondo Grande Recessione”. ASKANEWS

Ascoltate invece che cosa ha avuto il coraggio di dire Renzi

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -