M5S: arriva la dieta vegana nelle scuole di Roma

Una giornata di educazione alimentare in tutte le scuole a gestione comunale, per coinvolgere alunni e famiglie sui presunti benefici, per la salute e l’ambiente, delle diete vegetariane e vegane. Il tutto in vista dell’introduzione dei menù vegani e vegetariani nelle mense scolastiche che avverrà a settembre 2017. La maggioranza capitolina del M5S è al lavoro per organizzare un “open day” a tema in tutte le scuole romane, prima della pausa estiva.

Dal 1 settembre 2017, infatti, in base alle Linee guida 2017-2020 sulle refezioni scolastiche elaborate dalla Giunta Raggi prima di Natale, dovrebbero essere inseriti nelle mense romane a gestione comunale – asili nido (sezioni Ponte e Primavera), materne comunali e statali, primarie e secondarie di 1 grado – anche menù opzionali vegani e vegetariani, e un giorno di alimentazione vegana per tutti. “Vogliamo dare un indirizzo verso una sostenibilità nell’ambito di un’alimentazione sostenibile, ricorrendo a menù che non contengano prodotti di origine animale, con un apporto di alimenti vegetariani importanti, per una volta a settimana. È un indirizzo che vogliamo dare per alimentare i bimbi con dei menù più sani e che diano il messaggio che Roma Capitale è rispettosa dell’ambiente e più vicina alla natura”, ha spiegato il presidente della commissione capitolina Ambiente del M5S Daniele Diaco nella seduta di commissione nella quale sono state presentate le Linee guida per il nuovo capitolato delle mense capitoline.

Al momento gli uffici del Campidoglio hanno inviato a tutti i municipi le nuove Linee guida sul servizio mense per le osservazioni, prima di far approdare il documento in Assemblea capitolina, e quindi i tempi potrebbero essere stretti per organizzare il primo evento, che dovrebbe diventare un appuntamento annuale, considerato che il vecchio appalto scade il 31 giugno 2017 e la gara, l’affidamento e il subentro dei nuovi affidatari devono essere completati prima della riapertura delle scuole.

Dopo il “successo” dell’analoga esperienza portata avanti a Torino dalla Giunta Appendino, anche la Giunta Raggi considera l’alimentazione una delle sfide culturali distintive che vuole lanciare alla città: “Perché il momento del pasto a scuola sia sempre più valorizzato come momento educativo verrà inserito all’interno di veri e propri percorsi di educazione alimentare, che sempre di più affiancheranno i nostri servizi di refezione scolastica, perché il percorso per diventare consumatori consapevoli parte anche dalle scuole”, ha spiegato l’assessora capitolina alla Scuola Laura Baldassarre, in un recente incontro in Comune con esperti dell’alimentazione macrobiotica. Di qui l’impegno per la giornata veg&vegan, che dovrebbe educare i romani più piccoli a una PRESUNTA alimentazione più equilibrata e amica dell’ambiente. (con fonte askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -