Germania: il finto profugo che ha ucciso Maria aveva già colpito in Grecia

 

Maria-Ladenburger
Maria Ladenburger faceva la volontaria in un centro profughi ed era figlia di un alto funzionario UE, il Dr Clemens Ladenburger, un avvocato che lavora nell’ufficio legale della Commissione europea.

Tre settimane dopo la violenza sessuale e l’omicidio, è stato arrestato un (finto) profugo afghano di 17 anni

Le autorità greche hanno ufficialmente confermato che il profugo afghano, arrestato con l’accusa di aver violentato e ucciso la studentessa tedesca aveva già colpito a Corfù nel 2013.

Hussein, questo il suo nome, è stato identificato attraverso le impronte digitali. In Grecia era stato arrestato ma poi era riuscito a fuggire e arrivare in Germania.

L’omicidio di Maria Ladenburger è avvenuto a Friburgo il 16 ottobre scorso. La vittima, di 19 anni, è stata trovata annegata in un fiume. La giovane greca aggredita tre anni fa è invece riuscita a salvarsi. Hussein è ritenuto un minore, ma ora le autorità dovranno verificare l’età esatta. In Grecia giàtre anni fa aveva dichiarato di avere 16 anni e di provenire dall’Iran.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -