“Rapina finita male”, 82enne uccisa e bruciata in casa

Condividi

 

PORTO VIRO (Rovigo) – Quello che in un primo momento sembrava un tragico incidente domestico si è rivelato un omicidio. Miranda Sarto non è morta soffocata dall’incendio della sua abitazione la donna trovata senza vita nella casetta in via Borghi, ma qualcuno ha ammazzato a coltellate la donna, 82enne, e poi ha appiccato il fuoco probabilmente per depistare le indagini e cercare di far perdere le proprie tracce.

L’allarme dato da una parente che ha notato del fumo uscire dalla villetta a due piani in cui viveva l’anziana donna. L’incendio domato dai vigili del fuoco nella tarda serata di mercoledì, ha portato alla scoperta di un cadavere all’interno dell’abitazione, con dei segni a dir poco sospetti sul viso. Nessuna traccia di ustione, ma la presenza sul volto di segni interpretati come anomali ha fatto scattare le indagini. Si indaga sull’ipotesi di una rapina finita male: l’incendio appiccato per coprire le tracce.

La pensionata era piuttosto conosciuta nel comune in cui vivono 15.000 persone, era sposata, ed è descritta come una signora indipendente e ancora in ottima salute visto che andava ancora in bicicletta.

today.it

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -