Fatto “di lieve entità”, giudice scarcera nove scafisti

 

PALERMO, 28 OTT – Sono tutti liberi i nove scafisti africani fermati a luglio del 2015 dalla Procura di Palermo con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Il gup Giuliano Castiglia, che oggi li ha condannati a 2 anni di carcere disponendo la sospensione della pena, ne ha ordinato l’immediata liberazione.

Non si conosce ancora la motivazione della sentenza che sarà depositata tra 90 giorni. Dalla lettura del dispositivo, però, si evince che il giudice ha escluso che gli imputati abbiano agito per trarre profitto dal reato e che abbiano avuto un ruolo di promozione e organizzazione del viaggio. Il fatto contestato, inoltre, è stato ritenuto “di lieve entità” e a tutti gli scafisti sono state riconosciute le attenuanti generiche. ansa



   

 

 

2 Commenti per “Fatto “di lieve entità”, giudice scarcera nove scafisti”

  1. NON SONO CERTO … CREDO CHE LE CONDANNE FINO A TRE ANNI – IN ASSENZA DI RICIDIVO, DELLE ATTENUANTI … IN ASSENZA DI PERICOLOSITà , PUO ESSERE RIMANDATO LIBERO.! (LA CONDANNA RESTA) ECC…

  2. Bravi complimenti! gli scafisti l’anno fatto a scopo umanitario e che erano tutti in regola con passaporti documenti ecc. e non hanno preso nessun danaro! Viva il paese di bengodi!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -