Carcere Bologna: trovati due cellulari nelle scarpe di un detenuto

 

BOLOGNA, 26 SET – Due telefoni cellulari, all’interno delle scarpe di un detenuto che stava facendo un’attività lavorativa. Sono stati trovati nel carcere bolognese della Dozza, secondo quanto riferisce il Sappe, Sindacato autonomo di polizia penitenziaria, secondo cui il detenuto nascondeva i telefoni per poi utilizzarli o farli utilizzare ad altri, visto che aveva accesso a diversi spazi dell’istituto.

“Quello dell’ingresso e dell’utilizzo dei telefoni cellulari è un problema che l’amministrazione penitenziaria si trascina da tempo e pare non abbia intenzione di risolvere, considerato che esistono dispositivi in grado di neutralizzarne l’uso”, dicono il segretario generale aggiunto Giovanni Battista Durante e il segretario regionale Francesco Cambopasso.  (ANSA)



   

 

 

1 Commento per “Carcere Bologna: trovati due cellulari nelle scarpe di un detenuto”

  1. Chi si intende di elettronica. E’ a conoscenza che basta una Galena , od un diodo, e “quattro fili” , ed una cuffia in mancanza anche parte di telefono per udire frquenze spurie.!”
    ecc… Nel Reale l’oggetto – come ha fatto ad entrare . ? E’ stato mai adoperato.?…ecc…- … nelle scarpe poi … !
    Per gli sprovveduti; La galena è solfuro di piombo, che lascia passare la bassa frequenza uditiva – e blocca la portante.!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -