Siamo in guerra cari miei…

 

Armando Manocchia

Armando Manocchia

Siamo in guerra cari miei… e la cosa triste, sapete qual è? Non è nemmeno la guerra in sé, ma la cosa, direi, drammatica è che molti, troppi di voi, ancora non ci credono o peggio ancora, non ci vogliono credere!

Io e moltissimi altri Cittadini italiani di buon senso, ne abbiamo preso atto da tempo.

La guerra in atto è una guerra scatenata dalla parte marcia e sinistra del mondo occidentale. Quella dei taglialingue che ci stanno facendo conquistare dai tagliagole.
Quei taglialingue che ci impongono l’islamizzazione, il meticciamento, che legittimano l’islam.
Quei buonisti di merda che ai beoti – accidenti li colga entrambi – la vendono come religione di pace, di amore e di tolleranza e che ci sottomettono con la paura di essere decapitati.

Questa che stiamo vivendo, anche se siamo solo all’inizio - e forse per questo ancora molti non la prendono per quella che è – è una vera e propria Terza guerra mondiale, che vede partecipi:

- I criminali della Finanza speculativa globalizzata che fa capo al NWO;
– Gli Europorosauri della Troika ai quali ci genuflettiamo;
– Lo Stato-Mafia dell’Italia corrotta, che ci pervade culturalmente;
– La Chiesa relativista, massonica, dell’Anticristo, che predica la religione crislamica;

Tutte queste presunte Istituzioni distruggono l’economia reale, impoveriscono i popoli, spogliano gli Stati della sovranità e pongono fine alla Democrazia sostanziale, scardinando così la nostra identità e trasformando la nostra società nel meticciato etnico e culturale.

Che fare? È innanzitutto ora di prenderne atto, esserne consapevoli, poi assumerne la consapevolezza che, o si combatte per vincere, o la subiremo e saremo sottomessi all’islam!

Armando Manocchia – - @mail

 



   

 

 

3 Commenti per “Siamo in guerra cari miei…”

  1. Sig. Manocchia io sono pienamente d’accordo per quello che dice, e nonostante sono avanti con gli anta e non avendo avuto la possibilità di studiare in quanto nell’appena dopoguerra c’era la miseria e la fame le assicuro che era tanta e le assicuro che ne ho mangiata tanta, ho dovuto trovarmi un lavoro, ma nonostante ciò non mi tiro indietro, qui ci vorrebbe un’iniziativa bella tosta non come quella dei Forconi che sono partiti come razzi, e dopo un po o si sono cxxxxi sotto, o hanno preso la cagnotta da qualcuno altrimenti non si spiega, qui ci vuole qualcuno che si mette a capo ma senza essere lasciato solo! ma da quello che vedo la vedo dura, poiché siamo un popolo di pecoroni, mi ci metto anche io anche se sono tutt’altro, sono stato e lo sono ancora di indole ribelle, mi spezzo ma non mi piego a nessuno!

  2. VERITA’ SACROSANTA ; sono in pieno accordo con Armando.-

  3. Questa guerra bisognerà combatterla e vincerla.A ogni costo.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -