Entra in chiesa e prega verso la Mecca: fermato straniero già espulso

 

Era entrato in chiesa con il suo tappetino e si era messo a pregare in direzione della Mecca. Protagonista un cittadino del Maghreb di 43 anni. I poliziotti della sezione antiterrorismo della Digos di Napoli questa mattina lo hanno fermato dopo che già diverse volte, in quest’ultimo mese, era stato notato mentre pregava nella chiesa di Piazza del Carmine ed in una chiesa di Porta Capuana. L’uomo, non trovando più accoglienza nella moschee, aveva deciso di recarsi nelle chiese cattoliche, iniziando a pregare in direzione della Mecca.

I poliziotti, allarmati da alcuni fedeli e dai parroci, hanno rintracciato il marocchino nei pressi di Piazza Garibaldi e lo hanno controllato. Gli agenti hanno accertato che l’uomo era già inottemperante all’ordine del Questore di Napoli di lasciare il territorio nazionale, che gli era stato notificato lo scorso mese di luglio. Per questo i poliziotti lo hanno denunciato e lo hanno accompagnato al C.I.E. di Brindisi, in attesa del rimpatrio. IL GIORNALE



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -