Musulmani nelle chiese cattoliche, per loro è la prova della nostra apostasia

 

musulmani-duomo-napoli

Napoli: “Insieme ai fratelli (?) musulmani che sono qui oggi, ad allietare questa celebrazione, chiediamo al Signore il dono della pace”: lo ha detto il Vescovo ausiliario di Napoli, monsignore Gennaro Acampa, aprendo la messa del mattino nella Cappella del Tesoro di San Gennaro del Duomo di Napoli al quale partecipa una delegazione della federazione regionale della Campania della Confederazione Islamica in segno di solidarietà per l’omicidio del sacerdote cattolico, padre Jacques Hamel, avvenuto il 26 luglio nella chiesa di Saint Etienne du Rouvray, nei pressi di Rouen, in Francia.
Alla celebrazione ha partecipato il convertito Abdullah Cozzolino, segretario generale della Confederazione islamica italiana e altri tre suoi collaboratori.

“Anche questa volta, la chiesa non ha perso occasione di fare quello che deve e non quello che vuole- dice Armando Manocchia. Se è questo il successo della blasfema manifestazione di pregare insieme a chi ci ritiene cani infedeli da dominare o uccidere in caso di rifiuto della sottomissione, faccio un caloroso invito al clero di cambiare ‘mestiere’ e soprattutto di non sclerarci con queste manifestazioni ipocrite e strumentali da falso buonismo”.

A coronare l’esibizione, non poteva mancare il solito inopportuno tweet del ministro Gentiloni: “Grazie a tutti quegli italiani di religione islamica che indicano alle loro comunità la via del coraggio contro il fondamentalismo”.

E concludo con una frase pronunciata nel 1999 da Mons. Germano Bernardini, arcivescovo di Smirne: “non si conceda mai ai musulmani una chiesa cattolica per il loro culto, perché questo ai loro occhi è la prova più certa della nostra apostasia.”

Vedere un musulamano parlare presso l’altare del duomo di Napoli, mi ha dato i brividi. Chiunque abbia un minimo di intuito comprende che non ha importanza quello che ha detto (i musulmani sono ottimi dissimulatori), ma il luogo dove era, la posizione occupata.

Imam in chiesa a Trastevere. Spalle al Vangelo durante l’Omelia.
E sussurrano una preghiera musulmana per fatti loro, mentre i cattolici recitano il Credo.

chiesa

Armando Manocchia  –  @mail

——————————————

Qual è la sentenza per i Musulmani che entrano in una chiesa per seguire la preghiera o ascoltare una lezione?

Non è ammissibile per un Musulmano entrare in luoghi di culto non musulmani dato che questo potrebbe accrescere il numero di persone che lo fa. Inoltre, Al-Baihaqi ha narrato, con una catena autentica, che ‘Umar (che Allah si compiaccia di lui) ha detto: “Non andate nelle chiese o nei luoghi di culto dei politeisti, perché li scende l’ira di Allah su di loro”. Tuttavia, se vi è un beneficio religioso in tal modo, o lo scopo è quello di invitare all’Islam, o qualcosa del genere, allora non c’è problema [nell’entrare in una chiesa].
Fatawa al-Lajnah ad-Da’imah (2/117) Fatwa #6876

Traduzione a cura di alghurabaa.net

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

1 Commento per “Musulmani nelle chiese cattoliche, per loro è la prova della nostra apostasia”

  1. IO SONO DIVENTATO ORFANO CATTOLICO DA MOLTO TEMPO. E RIPETO, ORFANO CATTOLICO. NON SO VERAMENTE DOVE ANDARE. DIVORZIATO NON POSSO RICEVERE L’OSTIA, VADO A MESSA ED ACCANTO HO UN TAGLIAGOLE MUSULMANO. POI, COSA VADO A FARE A MESSA SE MI HANNO PRECLUSO LA COMUNIONE?

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -