Nave MsF traghetta 538 migranti a Reggio Calabria, 100 casi di scabbia

 

REGGIO CALABRIA, 30 LUG – Provengono in massima parte dalle regioni subsahariane i 538 profughi sbarcati stamani nel porto di Reggio Calabria dalla nave “Bourbon Argos” di Medici senza frontiere.

Le donne sono solo 52. 2 i minori accompagnati ed una cinquantina quelli non accompagnati. Sulla banchina è attiva l’organizzazione di prima accoglienza, coordinata dalla Prefettura, che vede impegnato il coordinamento delle associazioni di volontariato della Caritas diocesana.

Per sette migranti è stato disposto il trasferimento agli Ospedali Riuniti di Reggio. Tra loro una donna alla 36/ma settimana di gravidanza, una con ustioni agli arti inferiori provocate dal contatto con idrocarburi, un uomo con un grave trauma all’occhio sinistro, un bambino affetto da anemia, un caso di sospetta tubercolosi, uno con problemi cronici di natura epatica ed una donna con dolori addominali per una neoplasia uterina. Un centinaio i casi di scabbia trattati nelle docce pressurizzate allestite dalla Protezione civile regionale. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -