Attacco a Monaco: 9 vittime. Il killer è un 18enne di origini iraniane

 

monaco

E’ di almeno 9 morti e 16 feriti, di cui 3 in gravi condizioni, il bilancio dell’attacco condotto ieri nel centro commerciale Olympia a Monaco di Baviera da un giovane di 18 anni con doppia cittadinanza tedesca e iraniana che, dopo aver sparato sulla gente, si è suicidato . Tra le vittime c’è una ragazza di 15 anni. E vi sarebbero diversi bambini tra i feriti, secondo quanto detto dal capo della polizia Hubertus Andrae.

Il responsabile dell’attacco non era noto alla polizia, ha reso noto Andrae, precisando che non è “ancora chiarito a pieno” il movente dell’attentatore e viveva con i genitori nella periferia della città a Maxvorstadt, . “La risposta alla domanda se questo sia stato terrorismo o una strage della follia è legata al movente e su questo non possiamo dire ancora niente”, ha detto ancora.

Secondo la ricostruzione fornita dalla polizia il giovane ha iniziato la sparatoria alle 17.52 nel McDonald’s del centro commerciale dove era entrato con una pistola ed uno zaino rosso. Andrae ha confermato che i due uomini, che in un primo momento erano stati indicati come complici perché si erano allontanati dalla scena a bordo di un’auto, si sono rivelati estranei ai fatti dopo che la polizia li ha fermati ed interrogati.

Il killer, che viveva a Monaco da oltre due anni, si è suicidato a circa un chilometro dal centro commerciale. La polizia ha esaminato il suo zaino per verificare l’eventuale presenza di esplosivo ma ancora non è stato specificato il risultato del controllo.

Subito dopo la sparatoria, quando si riteneva che ad agire fosse stato un commando di più persone che si erano poi date alla fuga, l’intera città nel sud della Germania è stata paralizzata con i trasporti bloccati e la polizia che ha chiesto alla cittadinanza di rimanere a casa. Mentre la sede del Parlamento bavarese e le stazioni ferroviarie della Deutsche Bahn hanno aperto le loro porte per dare rifugio ai cittadini che si trovavano lontano da casa.

Angela Merkel ha convocato per oggi una riunione del Consiglio di sicurezza Nazionale. Lo ha reso noto il capo dello staff del cancelliere tedesco, Peter Altmaier. L’attacco di ieri è avvenuto mentre la Germania si trovava già in massima allerta anti-terrorismo dopo che lunedì scorso un rifugiato di 17 anni aveva ferito cinque persone con un’accetta su un treno regionale diretto nella città meridionale di Wuerzburg. askanews

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -