Islam, Marocco: minacce alle donne che indossano bikini in spiaggia

 

bikini2RABAT, 18 LUG – Tentazione integralista sulle spiagge del Marocco. Un drappello di voyeuristi scatta fotografie alle bagnanti in bikini e poi le pubblica sul profilo Facebook sotto il nome fittizio di Aicha Amal. Con il pretesto di agire per il rispetto della religione e della morale, devono essere in molti quelli che armati di telefonino riprendono le marocchine stese a prendere il sole o che giocano sulla spiaggi a o mentre entrano in acqua. Un reportage a più voci che non avrebbe nulla di particolare non fosse per i commenti che in forma di didascalia accompagnano quelle foto: “ritrovate la strada maestra e rivolgetevi a Dio”, “ecco cosa succede in Marocco, terra d’Islam, principato dei credenti“, “Attenzione, giovani marocchine, abbiamo occhi che vi riprendono sulle spiagge e mostreremo le vostre foto per prevenire il degrado del paese”.

Gli internauti hanno reagito per primi; ora la polizia indaga, i quotidiani mettono in guardia. Per il momento non sono scattate denunce, nonostante le minacce: “attenzione abbiamo già 10 milioni di scatti, li pubblicheremo“. Tutti presi a insaputa delle protagoniste che vi sono ritratte, arrivano dai luoghi più frequentati di questa calda estate marocchina, Rabat, Salé, Kenitra, Agadir e Casablanca.

La polizia scientifica cerca di smascherare gli autori di questa campagna denigratoria contro il due pezzi e in generale l’esposizione del corpo femminile sulla spiaggia. Lo scopo dell’operazione voyeurista sarebbe quello di terrorizzare le bagnanti e spingerle a “pentirsi per ritrovare la strada di Dio“. (ANSAmed).

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppure fai una donazione con PayPal


   

 

 

2 Commenti per “Islam, Marocco: minacce alle donne che indossano bikini in spiaggia”

  1. Ma che cazzo dite? Il Marocco vive di turismo è impossibile che succeda questo fatto. {…]

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -