Violenta la figlia e picchia la moglie disabile: arrestato pregiudicato romeno

 

VIOLENZA-SESSHa violentato per sei anni la figlia adolescente e picchiato quasi ogni giorno sia lei che la moglie disabile. E’ l’accusa a cui dovrà rispondere un 37enne romeno, già noto alle forze dell’ordine, arrestato questa mattina a Firenze su ordine del gip. Lo riferisce La Nazione. Secondo i militari, le violenze nei confronti della figlia andavano avanti dal 2010, quando la bambina aveva appena 13 anni. L’uomo l’avrebbe violentata sia nella loro casa in Italia che in quella in Romania.

Numerosi anche i casi di maltrattamenti, sia fisici che psicologici, nei confronti delle due donne: per il “padre padrone” ogni pretesto era buono per alzare le mani; secondo la ricostruzione dei militari una volta l’uomo si sarebbe scagliato contro la figlia perché si era dimenticata di spegnere le luci della sua stanza. L’uomo non solo prendeva a pugni e schiaffi moglie e figlia ma le picchiava anche con un bastone di ferro e, in un’occasione, era ricorso a un martello.

Il 37enne, inoltre, controllava ossessivamente la moglie, “arrivando a chiamarla anche decine di volte sul luogo di lavoro”. Violenze a cui le due donne hanno deciso di dire basta nel maggio scorso, quando si sono allontanate da casa e denunciato tutto ai carabinieri. I reati contestati al 37enne sono violenza sessuale commessa su minore di 14 anni, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

today.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -