Gorizia, business migranti: Medici senza Frontiere e Coop

 

ORETI: A GORIZIA I CONTAINER DI MEDICI SENZA FRONTIERE CAMBIANO GESTIONE E DAL TITOLO GRATUITO PASSANO SOTTO CONVENZIONE CON I FAMOSI 35 EURO + IVA PER MIGRANTE ECONOMICO

msfFinalmente è stato svelato l’arcano! Dopo l’accoglimento da parte dell’amministrazione comunale della domanda presentata dall’arcidiocesi per estendere la permanenza dei container di medici senza frontiere a Gorizia, le figure che tanto hanno a cuore la permanenza dei moduli abitativi per i migranti economici hanno annunciato agli organi di informazione che a fine mese MSF lascerà la gestione dei moduli a favore di una ben nota cooperativa pronta a stipulare la convenzione con la prefettura che come è noto comporta i “famosi” 35 euro + iva per ciascun migrante accolto.

Questo l’argomentare del capogruppo della lista civica “Per Gorizia” e segretario provinciale di Autonomia Responsabile, Fabrizio Oreti.

Appare lampante il quadro che si è venuto a delineare: Sfruttando l’attuale legge (che risulta essere inadeguata e/o non attinente al problema specifico visto che la richiesta per la permanenza dei container per i migranti economici è equiparata ad una normale concessione edilizia di routine) si è garantita la permanenza dei container in città, ed ora ottenuta questa certezza, guarda caso, subentra una cooperativa che attraverso i 35 euro + iva per migrante gestirà il nuovo centro di accoglienza.

Sia chiaro per la giunta regionale (che non ha mai applicato il piano di equa distribuzione dei profughi) e per la prefettura – evidenzia Oreti – che con questo nuovo scenario, Gorizia diventa a tutti gli effetti la città dell’accoglienza obbligata a tutti i costi, visto che considerati i posti disponibili la città difficilmente scenderà sotto quota 200 profughi (mentre dovrebbe accoglierne al massimo 70) alla luce delle troppe strutture di accoglienza presenti a Gorizia che non permetteranno di far scendere questo inaccettabile numero.

Mentre Regione e Governo sembra che abbiano deciso di far assuefare i cittadini di Gorizia a dover percepire quote extra di migranti economici,

Mi aspetto che il Sindaco, come primo cittadino, tiri le fila nella maggioranza per iniziative politiche forti perché – termina Oreti – preme pretendere rispetto per la città e per i cittadini che vengono ancora una volta penalizzati e beffati a discapito dei tantissimi comuni della provincia che non accolgono nessuno.

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

1 Commento per “Gorizia, business migranti: Medici senza Frontiere e Coop”

  1. Accoglienza disinteressata,altruista e commovente fino alle lacrime!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -