Giudice concede la protezione umanitaria a un 24enne del Gambia: “E’ povero”

 

MILANO – Essere povero è motivo per concedere l’accoglienza in Italia. Lo ha stabilito il giudice civile di Milano, Federico Salmeri, concedendo il permesso di soggiorno per “protezione umanitaria” a un 24enne della repubblica islamica del Gambia che poco prima se lo era visto negare dalla Commissione Territoriale.  Presidente: “Il Gambia è nelle mani di Allah, da oggi è uno Stato islamico”

LA SENTENZA – Nell’ordinanza, pubblicata integralmente sul sito meltingpot.org, il giudice descrive il Gambia come “uno dei Paesi più piccoli e più poveri del continente Africano” dove “la povertà è diffusa” e “buona parte della popolazione vive ancora sotto la soglia della povertà”. In questo contesto, sarebbe “contraddittoria e inverosimile” la scelta del giovane “di percorrere un viaggio così tanto lungo, incerto e rischioso per la propria vita, se nel Paese di origine godesse di condizioni di vita sopra la soglia di accettabilità e adeguatezza”.

italia-poverta

PROFUGO “ECONOMICO” – Naturale, dunque, accogliere la sua richiesta di soggiorno in Italia. Perché un eventuale provvedimento di rimpatrio, sottolinea ancora il giudice Salmeri, lo catapulterebbe “in una situazione di estrema difficoltà economica e sociale e sostanzialmente imponendogli condizioni di vita del tutto inadeguate“. E soprattutto, evidenzia il giudice citando la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, espellerlo sarebbe un atto “in spregio agli obblighi di solidarietà di fonte nazionale ed internazionale”.

In un passaggio dell’ordinanza, il giudice milanese gioca d’anticipo, intervenendo a priori sulle polemiche politiche che potrebbero scaturire dal suo verdetto. E’ vero, chiarisce, che una decisione di questo genere “può comportare il rischio di un riconoscimento di massa della protezione umanitaria”. Ma, avverte:

Il riconoscimento di un diritto fondamentale non può dipendere dal numero di soggetti cui quel diritto viene riconosciuto perché per sua natura un diritto universale non è a numero chiuso.

con fonte today.it



   

 

 

3 Commenti per “Giudice concede la protezione umanitaria a un 24enne del Gambia: “E’ povero””

  1. Dunque l’Italia si prepari ad”accogliere”una buona miliardata di”poveri”provenienti da ogni angolo della Terra!

  2. Poché la sentenza fà legge fino a prova contraria. Adesso tutti i POVERI del pianeta hanno risolto i loro problemi. !!!

  3. Bene la lista delle motivazioni si allunga: dopo il “rifugiato climatico” arriva il “rifugiato economico” ed è previsto a breve l’arrivo anche del “rifugiato paraculo”!
    .
    La domanda che necessariamente si pone perché ai giovani stranieri “rifugiati” (si fa per dire) si danno vitto e alloggio gratuiti oltre ai 35 euro/giorno mentre alle fasce minime di pensionati si danno solo 600 euro/mese e loro devono pagarsi tutto?!
    .
    Ah, ho capito:esistono due Giustizie sociali…
    .
    Strano perché credevo che di Giustizia sociale ve fosse una soltanto uguale per tutti!
    .

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -