Milano, bloccata la pagina facebook del candidato contro l’omofobia

Condividi

 

 

Luca-Paladini

MILANO, 2 GIU – Ha usato troppo spesso la parola ‘frocio’ e quindi ha ricevuto da Facebook un ban di 30 giorni che non gli consentirà di accedere a tutte le sue pagine. A ricevere la punizione, però, non è stato un omofobo dichiarato bensì Luca Paladini, uno dei fondatori dei Sentinelli di Milano, gruppo nato proprio per combattere l’omofobia in tutte le sue forme, nonchè candidato in consiglio comunale per Sinistra X Milano, una delle liste che sostengono Beppe Sala.

“Tutti gli amministratori della pagina dei Sentinelli sono stati bloccati – ha spiegato Paladini all’ANSA – Alcuni solo per poche ore mentre io, che sono quello che l’ha aperta, ho preso la sospensione più lunga. Abbiamo linkato un articolo che conteneva la parola frocio proprio denunciando la becera omofobia della proposta da parte di Regione Lombardia di istituire il cosiddetto numero verde ‘antigender’. Ed è evidente che, se sono i Sentinelli a usare quella parola, non c’è nessun contenuto omofobo ma solo ironia”. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -