Conferenza Pace in Medio Oriente: israeliani e palestinesi non si presentano

 

La conferenza di pace per il Medio Oriente che si è svolta ieri a Parigi, su iniziativa della presidenza francese, ha riunito i ministri degli Esteri di almeno 30 paesi, oltre al capo della diplomazia europea, Federica Mogherini e al segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, ma non è destinata a produrre risultati concreti.

L’assenza dei rappresentanti delle due parti in conflitto, Israele e Autorità nazionale palestinese, infatti ha pesato enormemente sulla ministeriale ospitata dall’Eliseo. In vista dell’incontro di oggi, il premier israeliano Benjamin Netanyahu, ha tenuto una consultazione politica-informativa, al termine della quale il direttore generale del ministero degli Esteri, Dore Gold, ha paragonato l’iniziativa di pace francese all’accordo Sykes-Picot, che divise gli ex territori dell’Impero ottomano. Inoltre, Gold ha sottolineato che “ogni sforzo della comunità internazionale di imporre una soluzione fallirebbe”.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -