Mattarella: “l’immigrazione non è un fenomeno transitorio ma epocale”

 

sbarchi-marina

18 mag. (askanews) – Il mondo è di fronte ad “un fenomeno migratorio non transitorio ma epocale” e per il quale si deve cercare una soluzione. “Di fronte a un evento così gravido di conseguenze, non possiamo concentrarci su soluzioni di mero contenimento“. Europa, Italia, Africa hanno “invece il dovere di proporre – e discutere insieme – approcci di natura globale, non soltanto legati all’urgenza, ma capaci di portarci a soluzioni durevoli“.

Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella aprendo a Roma la prima conferenza ministeriale Italia-Africa.Il capo dello Stato non ha avuto dubbi, “è dunque nostro compito lavorare insieme per far sì che venga meno la disperazione che spinge a mettersi in cammino; perché crescano benessere e stabilità, divenendo, essi, baluardi efficaci superando le grandi migrazioni”.

Per Mattarella “si tratta di un obiettivo condiviso da Africa e Italia, da Africa ed Europa e – consentitemi di ricordarlo – anche all’interno dello stesso continente africano. Riuscire a mitigare il disagio, cercare di far sì che le popolazioni interessate da calamità e conflitti possano trovare provvisorio asilo in aree limitrofe, sono traguardi auspicabili”. ASKANEWS

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -