Pisa, centri sociali sfidano la Polizia “merde”: cariche e scontri

 

 

Scontri nei pressi del Cnr di Pisa. I manifestanti proseguono nella pressione sulle forze dell’ordine per poter accedere all’interno del plesso dove si sta svolgendo l’Internet Day. Negli scontri è rimasto contuso anche un agente della Polizia di Stato e il videomaker di Repubblica.it

Il corteo, a cui aderiscono centri sociali, Cobas, realtà vicine ai profughi e una delegazione dei risparmiatori di Banca Etruria, si è svolto regolarmente nel centro della città toscana fino alle porte del Cnr dove, una volta salita la pressione dei manifestanti per entrare, la Polizia ha deciso di respingerli con la forza. video di Andrea Lattanzi

Condividi

 

One thought on “Pisa, centri sociali sfidano la Polizia “merde”: cariche e scontri

  1. Il “videomaker” e “Internet Day” la marchetta anglofona non deve mancare, serve a ribadire il servilismo del giornalistoide.
    I risparmiatori di Banca Etruria truffati dai compagni (al governo) sfilano con gli squadristi al servizio di chi li ha truffati… se non ci fossero i compagni la stupidità sarebbe quasi assente in Italia.

Comments are closed.