Migranti, Austria e Germania attaccano l’Italia: “non protegge il confine sud”

 

ministri-austria-germania

E’ approdata nel porto di Catania la nave tedesca Frankfurt con a bordo 352 migranti, che erano stati prelevati nel Canale di Sicilia (presso le coste libiche) mentre erano a bordo di tre gommoni. Circa duecento clandestini saranno trasferiti nel Cara di Mineo, i restanti 150 a Messina.  corrierequotidiano.it

Mentre le navi tedesche portano migranti in Italia,  il ministro dell’Interno tedesco Thomas de Maiziere e il suo omologo austriaco Wolfgang Sobotka – nel corso di una conferenza stampa congiunta a Potsdam – hanno invitato l’Italia ad assumersi maggiori responsabilità per quanto riguarda la cosiddetta crisi dei rifugiati in corso e fare di più per proteggere in confine meridionale. “L’Italia è consapevole della serietà della situazione” e “adesso deve trattare con il nuovo governo libico”.

“L’Italia sa bene che dovrebbe, deve e dovrà contribuire alla trasparenza della zona Schengen così le persone potranno viaggiare liberamente. Quello che stiamo discutendo oggi è un compito italiano, che non comprende solo trattare con i rifugiati che arrivano in Italia, ma anche gli sforzi comuni e la cooperazione con il nuovo governo libico, al fine di evitare il trasporto illegale di profughi dalla Libia verso l’Italia”, ha dichiarato de Maiziere.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -