Migranti, Austria e Germania attaccano l’Italia: “non protegge il confine sud”

 

ministri-austria-germania

E’ approdata nel porto di Catania la nave tedesca Frankfurt con a bordo 352 migranti, che erano stati prelevati nel Canale di Sicilia (presso le coste libiche) mentre erano a bordo di tre gommoni. Circa duecento clandestini saranno trasferiti nel Cara di Mineo, i restanti 150 a Messina.  corrierequotidiano.it

Mentre le navi tedesche portano migranti in Italia,  il ministro dell’Interno tedesco Thomas de Maiziere e il suo omologo austriaco Wolfgang Sobotka – nel corso di una conferenza stampa congiunta a Potsdam – hanno invitato l’Italia ad assumersi maggiori responsabilità per quanto riguarda la cosiddetta crisi dei rifugiati in corso e fare di più per proteggere in confine meridionale. “L’Italia è consapevole della serietà della situazione” e “adesso deve trattare con il nuovo governo libico”.

“L’Italia sa bene che dovrebbe, deve e dovrà contribuire alla trasparenza della zona Schengen così le persone potranno viaggiare liberamente. Quello che stiamo discutendo oggi è un compito italiano, che non comprende solo trattare con i rifugiati che arrivano in Italia, ma anche gli sforzi comuni e la cooperazione con il nuovo governo libico, al fine di evitare il trasporto illegale di profughi dalla Libia verso l’Italia”, ha dichiarato de Maiziere.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -