Impianto nucleare tedesco infettato da virus informatici

 

Cyber-War

Un impianto nucleare in Germania è stato infettato da alcuni virus. Sui sistemi della centrale sono stati trovati diversi malware tra cui “W32.Ramnit” e “Conficker”, ma fortunatamente i sistemi erano isolati da Internet e quindi non si è verificato alcun problema di funzionamento per l’impianto. Lo riporta  www.tomshw.it

La centrale nucleare Gundremmingen è situata a nordest di Monaco di Baviera, a circa 120 chilometri, ed è gestita dalla compagnia elettrica RWE AG. I virus sono stati scoperti in un computer aggiunto all’impianto nel 2008, usato per controllare i dati delle attrezzature per la movimentazione delle barre di combustibile nucleare. Il malware è stato trovato anche su 18 dischi rimovibili, principalmente chiavette USB. RWE ha annunciato di aver aumentato le misure di sicurezza.

Da quello che sappiamo, non si è trattato di un attacco mirato al sistema della centrale nucleare, ma è stata una normale infezione avvenuta a causa del collegamento di un dispositivo di storage al sistema. Questo è quello che abbiamo saputo dai media tedeschi”, ha dichiarato Eugene Kaspersky, CEO di Kaspersky Lab.

“La questione principale degli attuali sistemi connessi è che le infrastrutture critiche sono vulnerabili, come qualsiasi altro sistema connesso a Internet. Abbiamo visto l’esempio dell’altoforno che è stato distrutto da un attacco malware (reso noto dal Federal Office for Information Security tedesco); è stato Stuxnet, il malware presumibilmente progettato per distruggere fisicamente gli impianti di arricchimento nucleare in Iran. Gli operatori e le autorità devono capire che in un’epoca in cui ci sono più di 310.000 nuovi sample di malware ogni giorno, alcuni di questi potrebbero danneggiare i sistemi per cui non sono stati progettati e dobbiamo essere preparati per queste evenienze, oltre ovviamente agli attacchi diretti intenzionali”, ha aggiunto Kaspersky.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -