I marò andavano difesi dall’Europa subito e meglio

 

BORGHEZIO ALLA COMMISSIONE PETIZIONE DEL P.E. : “I MARO’ ANDAVANO DIFESI DALL’EUROPA SUBITO E MEGLIO”

maroLo ha dichiarato ieri Borghezio durante la sessione dedicata dalla Commissione Petizione del P.E. al caso Marò.

Secondo Borghezio “il caso non riguarda solo noi Italiani, ma più in generale i diritti dei cittadini europei i quali, fuori dai confini UE, siano oggetto di atti di sopraffazione e, come nel caso di specie, di illegittima privazione della libertà“.

Secondo Borghezio “il Servizio di Azione Esterna ha fatto ben poco in questo caso e nulla in molti altri casi, quando avrebbe molti strumenti – per esempio nei riguardi dell’India – per esercitare le necessarie pressioni per difendere chi, come i nostri marò, subisce da anni una gravissima ingiustizia ed ha la sola colpa di essere andato per servizio a battersi contro la pirateria internazionale”.

On. Mario Borghezio

Deputato Lega Nord al P.E.



   

 

 

1 Commento per “I marò andavano difesi dall’Europa subito e meglio”

  1. La prima cosa di cui si preoccupò l’ambasciatore indiano fu quella di eventuali rappresaglie sui cittadini indiani residenti in Italia (forse pensava che il nostro governo avesse gli “attributi”)
    Il governo a cosce aperte italiano, rassicurò che gl’indiani potevano continuare a fare quello che volevano.
    Da Borghezio non mi aspetto nulla, dunque pretendere da un fanfarone la richiesta di controlli a tappeto della GdF, della Polizia etc su tutti i cittadini ed attività di indiani, con conseguenti multe ed espulsioni a raffica, sarebbe troppo… ma sentirlo piagnucolare che “ci vuole più Europa” mi fa veramente schifo.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -