Messa in suffragio di Mussolini e Gentile, protesta dei partigiani

 

mussolini-gentile

TARANTO – Una messa in suffragio di Benito Mussolini e Giovanni Gentile (ucciso dai partigiani), promossa dai “missini di terra jonica” si terrà lunedì 18 aprile nella chiesa del Sacro Cuore di Taranto. Il manifesto di annuncio affisso in città ha provocato la reazione di associazioni e movimenti che fanno “appello alla coscienza democratica delle autorità civili e religiose locali e vigilerà affinché fermino questa improvvida iniziativa”.

Per l’Anpi (Associazione nazionale partigiani) la messa in memoria di Mussolini, fondatore del fascismo, e Gentile, filosofo e ideologo fascista, rappresenta “un fatto gravissimo, che lede la sensibilità democratica della nostra comunità e infanga la memoria dei tanti cattolici – fra cui diversi sacerdoti – che parteciparono alla lotta di Liberazione dall’occupante nazifascista, pagando un pesante tributo di sangue”. L’appello è stato condiviso da sindacati, partiti, movimenti politici e associazioni.

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi