Addio pensione di reversibilità, il Governo riprova a cancellarla

 

Torna nel Def l’ancoraggio all’Isee delle prestazioni di assistenza, tra le quali la pensione ai superstiti, sia indiretta che di reversibilità.

Le rassicurazioni sulla mancata cancellazione della pensione di reversibilità sono state parole al vento: il Governo, difatti, ha reintrodotto nel Def quanto inizialmente prospettato nel Ddl (disegno di legge) Povertà: un radicale riordino delle prestazioni assistenziali, tra le quali figurerà anche la pensione di reversibilià.

Il punto della questione risiede nel concetto di “universalismo selettivo”, cioè di diritto alle prestazioni a sostegno dei cittadini in base ad un criterio uguale per tutti, criterio individuato nella soglia Isee.

La spettanza di ogni trattamento di assistenza sarà dunque decisa in base ad un Isee unico: questo fatto potrebbe portare al taglio della maggior parte delle prestazioni, in quanto le soglie di reddito per accedere ai vari trattamenti sono solitamente molto basse ed è assai improbabile che venga introdotto un unico criterio reddituale elastico.

Pertanto, potrebbe facilmente accadere che molti vedove e vedove perdano la pensione di reversibilità per aver superato una soglia Isee piuttosto bassa.

Per maggiori informazioni  >>>>> laleggepertutti.it/117611



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -