Caso Regeni: la Gran Bretagna chiede all’Egitto ”trasparenza”

 

LONDRA, 12 APR – Primo passo formale anche dal Foreign Office britannico nei confronti dell’Egitto sul caso di Giulio Regeni, il giovane italiano, ricercatore a Cambridge, massacrato al Cairo. Lo riporta oggi il Times, precisando che il ministero degli Esteri di Londra – spinto a intervenire da una petizione promossa in Gran Bretagna in ambienti accademici e firmata finora da 10.000 persone – ha sollecitato alla controparte egiziana un’investigazione “completa e trasparente”. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -