Hillary Clinton: ”Il feto non ha diritti costituzionali”

 

WASHINGTON D.C., 4 Aprile 2016 (LifeSiteNews) – Domenica, Hillary Clinton, favorita per la nomina presidenziale nel partito Democratico, ha crudamente affermato la sua convinzione che “la persona non nata non ha diritti costituzionali.”

Ieri mattina, a “Meet the Press” Chuck Todd ha chiesto alla Clinton, “Quando, o se, un bambino non ancora nato ha dei diritti costituzionali?”. Lei ha risposto “attualmente, sotto le nostre leggi, mai.” “Il feto non ha diritti costituzionali” ha replicato. “Questo non significa che non dobbiamo fare tutto il possibile … [per] aiutare una madre che sta portando un bambino in grembo e che vuole fare in modo che il suo bambino sia sano”, ma “[mi oppongo] a sacrificare il diritto della donna a poter scegliere”.

“È una distinzione importante, che la sentenza Roe v. Wade ha sancito sotto la nostra Costituzione”, ha aggiunto. “Io sostengo questa tutela costituzionale”.

(…) Bill Donohue della Lega Cattolica, ha detto, “La posizione della Hillary ricorda stranamente ciò che disse il Giudice della Corte Suprema Roger Taney nella sua famigerata sentenza del 1857 sulla schiavitù. Egli dichiarò che i neri non ‘hanno alcun diritto che i bianchi siano tenuti a rispettare.’”

(…) Nel frattempo, Diana Arellano, responsabile delle attività di Planned Parenthood nell’ Illinois, ha scritto su Twitter:

Il rivale della Clinton per la nomination democratica, il senatore Bernie Sanders del Vermont, si è detto d’accordo con Hillary nella tarda mattinata, dicendo a George Stephanopoulos a “This Week” su ABC “Sono d’accordo con il segretario. Non credo ci sia alcuna protezione costituzionale per i non nati”.

(…) Quando gli è stato chiesto se la sentenza Roe v. Wade sia una “cartina di tornasole” per i candidati alla Corte Suprema, ha risposto “Certo. È molto importante per me.”

Contrariamente, lo scorso agosto il repubblicano Mike Huckabee, candidato alla presidenza, ha affermato che l’aborto è “una violazione del Quinto e del Quattordicesimo emendamento del diritto del bambino non ancora nato a un giusto processo e a una eguale tutela ai sensi della legge”. […]

TRADUZIONE a cura di Generazione Voglio Vivere

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -