Bologna: legge la Bibbia sul bus, marocchino minaccia di tagliarle la gola

 

coltello1BOLOGNA, 26 MAR – Prima ha minacciato con un coltello una donna che leggeva una Bibbia sul bus, poi se l’è presa anche con l’autista e infine con un clochard. Protagonista dell’aggressione, ieri in viale Aldo Moro a Bologna, un 39enne marocchino affetto da problemi psichici, già seguito da un centro di salute mentale. L’uomo è stato arrestato per rapina aggravata e denunciato anche per minacce gravi, violenza privata e interruzione di pubblico servizio.

La prima a fare le spese del suo scatto d’ira è stata una 40enne ucraina che viaggiava sul bus e che, a quanto pare, stava leggendo su un tablet alcuni passi della Bibbia. Secondo testimoni, l’uomo le si sarebbe avvicinato intimandole di smettere e, con un coltello avrebbe mimato il gesto di tagliare la gola. Poi ha rapinato l’autista e un mendicante. Quando è arrivata la polizia, l’uomo era ancora lì, in possesso dell’Arma. Addosso aveva anche un referto medico di un ospedale cittadino, dove era stato portato il giorno prima a causa di una crisi di natura psichica. (ANSA)



   

 

 

1 Commento per “Bologna: legge la Bibbia sul bus, marocchino minaccia di tagliarle la gola”

  1. Un Marocchino si è permesso a tanto.??? – Una morale viventi dello staf che ci amministra da anni ed anni.!!!
    Occorre rifare le “squadracce” Un calcio in C…. e fuori d’Italia e se ci ritorni a spaccarle ke pietre.Per vivere: gallette ed acqua.!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -