Rai: compenso da 280mila euro per Daria Bignardi

 

bignardiCodacons si rivolge a Corte dei Conti. Valuti se stipendio e’ compatibile e legittimo

(Codacons) – Il compenso che la Rai elargirà al nuovo direttore di Rai3, Daria Bignardi, finisce alla Corte dei Conti. Il Codacons annuncia infatti un esposto alla magistratura contabile, dopo le indiscrezioni apparse oggi su Il Fatto Quotidiano, secondo cui la Bignardi riceverà uno stipendio compreso tra i 260 e i 280mila euro lordi annui.

Un emolumento che, se confermato, sfonderebbe il tetto massimo dei 240mila euro per i dirigenti pubblici.

“Chiederemo alla Corte dei Conti di verificare i contratti Rai riservati ai nuovi direttori di rete, e accertare se i compensi stabiliti siano compatibili non solo con le norme vigenti, ma anche con le necessarie politiche di tagli e spending review che hanno investito negli ultimi anni l’azienda pubblica – spiega il presidente Carlo Rienzi – Non mettiamo in discussione le capacità e la qualità del lavoro della Bignardi e degli altri direttori, ma crediamo che sugli stipendi di dirigenti e manager Rai sia necessaria una attenta valutazione e una pronuncia della Corte dei Conti sulla congruità degli stessi”.

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

2 Commenti per “Rai: compenso da 280mila euro per Daria Bignardi”

  1. Ma sono ancora pochiniiii, cosè quella miseria per una che suda e lavora sodo?

  2. Il Codacons fa questa denuncia ed i partiti d’opposizione che fanno?
    La Bignardi è talmente lecchina da disgustare perfino i pochi elettori del PD le percentuali d’ascolto parlano da sole: non la guarda nessuno.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -