Chi segue le regole della natura viene tacciato di bigottismo e omofobia

 

famigliaChi pensa che la biologia sia una variabile indipendente dalla natura e della ragione, s’è messo in testa che anche le coppie dello stesso sesso abbiano diritto a sposarsi o ad avere un figlio. Chi ha ancora un pizzico di sale in zucca, si sta facendo in quattro per dimostrare all’opinione pubblica che le regole della natura non si possono infrangere. Eppure, ad affermare lapalissiane verità del tipo: per generare una vita serve un ovulo ed uno spermatozoo o un bambino per crescere sano necessita di un padre e di una madre, si viene tacciati di bigottismo e omofobia.

Povero Gilbert Keith Chesterton, se cento anni fa asseriva “Tutto sarà negato. Tutto diventerà un credo. Sarà una posizione ragionevole negare le pietre della strada; diventerà un dogma religioso riaffermarle. Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro. Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate. S’avvicina il tempo in cui una vita normale, una vita da onest’uomo, richiederà sforzi da eroe”, che dovrebbe dire oggi? Piangere, ridere o estrarre un kalashnikov?

Gianni Toffali


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -