Padova: uccise il ladro, tabaccaio condannato e risarcimento ai parenti del morto

giustizia

E’ stato condannato a due anni e otto mesi il tabaccaio di Correzzola (Padova) che nella notte tra il 25 e il 26 aprile 2012 sparò e uccise un ladro che aveva sfondato la vetrina della sua tabaccheria. L’uomo, Franco Birolo, era accusato di eccesso colposo in legittima difesa. Il tribunale ha inoltre disposto un risarcimento di 325mila euro nei confronti della madre e della sorella del ladro ucciso.

Se vi interessa come agiscono i ladri e con quale violenza, nel video c’è un esempio


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

4 Commenti per “Padova: uccise il ladro, tabaccaio condannato e risarcimento ai parenti del morto”

  1. Domanda, ma se il ‘povero’ ladro avesse accoppato lui il tabaccaio (cosa tutt’altro che improbabile, visto quanto accade ormai normalmente), lui o le sue parenti avrebbero risarcito qualcuno?
    Ma poi, in virtù di cosa il risarcimento? Dei proventi mancati che, il ‘povero’ rapinatore, non potrà più fornire alla famiglia?
    Eh beh, ah beh…
    Fermate il mondo, voglio scendere ed uscire da questo manicomio.

  2. Avanti popolo che la procession s’ingruma! Altra chicca giudiziaria di un/una giudice che meriterebbe solo la gogna o tuttalpiù essere fustigato/a.

  3. mi vergogno e non faccio parte in nome del popolo italiano con cui quel giudice emette la sentenza.gradirei che quel giudice avesse qualche figlio o fratello faccia lui per poi vedere se ancora pensa di dare la stessa sentenza .

  4. IL GIUDICE HA APPLICATO LA LEGGE. DA CHI E’ STATA FATTA , NON SI PUò SCARTARE HA IL DNA DI SERVI E PADRONI .. NON UOMINI LIBERI … LIBERI SONO I RIMINALI.!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -