“Sono inviato da Allah”, extracomunitario entra in hotel e aggredisce il portiere

 

NAPOLI – Un’extracomunitario, intorno alle prime ore del mattino, è entrato nella reception di un hotel in piazza Guglielmo Pepe. Prima ha aggredito il portiere, lasciandolo privo di sensi. Poi si è diretto ai piani i della palazzina dove si trovano le stanze. Al grido di “Sono inviato da Allah”, l’aggressore ha colpito l’albergatore e ha distrutto i mobili.

Gli impiegati della struttura hanno chiamato il 113. Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura coadiuvati da una volante del Commissariato Vicaria sono entrati in azione, e hanno provato a instaurare un dialogo con lo straniero. La risposta dell’uomo è stata violenta. Infatti ha subito aggredito le forze dell’ordine brandendo il manico di un ombrello.

L’extracomunitario ha precedenti penali per rapina , furto, violenza sessuale e resistenza e lesioni a pubblici ufficiali, è stato arrestato e condotto nel carcere di Poggioreale. È stata fatta anche una perizia psichiatrica che non ha rilevato alcuna patolgia clinica. il giornale



   

 

 

1 Commento per ““Sono inviato da Allah”, extracomunitario entra in hotel e aggredisce il portiere”

  1. E certo!La patologia psichiatrica ce l’ha chi è responsabile di averlo fatto prima entrare-in Italia-per poi poterci rimanere indisturbato!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -