“Sono inviato da Allah”, extracomunitario entra in hotel e aggredisce il portiere

 

NAPOLI – Un’extracomunitario, intorno alle prime ore del mattino, è entrato nella reception di un hotel in piazza Guglielmo Pepe. Prima ha aggredito il portiere, lasciandolo privo di sensi. Poi si è diretto ai piani i della palazzina dove si trovano le stanze. Al grido di “Sono inviato da Allah”, l’aggressore ha colpito l’albergatore e ha distrutto i mobili.

Gli impiegati della struttura hanno chiamato il 113. Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura coadiuvati da una volante del Commissariato Vicaria sono entrati in azione, e hanno provato a instaurare un dialogo con lo straniero. La risposta dell’uomo è stata violenta. Infatti ha subito aggredito le forze dell’ordine brandendo il manico di un ombrello.

L’extracomunitario ha precedenti penali per rapina , furto, violenza sessuale e resistenza e lesioni a pubblici ufficiali, è stato arrestato e condotto nel carcere di Poggioreale. È stata fatta anche una perizia psichiatrica che non ha rilevato alcuna patolgia clinica. il giornale



   

 

 

1 Commento per ““Sono inviato da Allah”, extracomunitario entra in hotel e aggredisce il portiere”

  1. E certo!La patologia psichiatrica ce l’ha chi è responsabile di averlo fatto prima entrare-in Italia-per poi poterci rimanere indisturbato!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -