Vergogna di Natale: Vallo Torinese, rubate le statue del presepe in piazza

 

“Dove è finito il presepe che c’era davanti alla Chiesa assieme all’albero? Per caso è già finita la mostra”? Sono ancora increduli gli abitanti del piccolo comune di Vallo Torinese, 787 anime all’interno della Val Ceronda, dopo che alcuni ladri hanno rubato le statue del presepe allestito l’8 dicembre scorso in piazza San Secondo.

presepe

A denunciare l’accaduto ai carabinieri è stato Sergio Bergero, presidente della pro loco di zona che aveva allestito la mostra. Le statue sono state rubate dai ladri dopo che questi ultimi avevamo staccato l’impianto di illuminazione e la centralina elettrica che dava luce alla scenografia.

Uniche superstiti, le statuine dei re magi che, come da tradizione, non erano presenti in quanto sarebbero state introdotte solo all’Epifania.

Sul furto stanno ora indagando i carabinieri. Tuttavia, non è la prima volta che nel piccolo comune accadono episodi del genere a Natale, poiché già l’anno scorso erano state rubate la centralina e gli addobbi.

A causa di questo episodio di pessimo gusto, la pro loco ha deciso di rimuovere in anticipo tutti gli addobbi dal paese.

torinotoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -