Orrore a Terracina: 32enne ucciso a calci e pugni, arrestati tunisini

 

gino-toni-bellomo-terracinaI carabinieri di Terracina, in collaborazione con personale del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Latina, hanno fermato due giovani tunisini, S.M. di 22 anni e S.H. di 23, il primo già gravato da precedenti di polizia, accusati di rissa e concorso nell’omicidio del 32enne Gino Bellomo.

I due extracomunitari, nella notte tra il 26 e il 27 dicembre, dopo una lite per futili motivi ingaggiata con la vittima all’interno del bar “Artis” in piazza Garibaldi a Terracina, proseguita anche all’esterno dello stesso locale, avrebbero aggredito e percosso violentemente Bellomo, con pugni e calci al volto e al capo, causandone poco dopo la morte. I tunisini erano poi fuggiti facendo perdere le loro tracce.

Le indagini, svolte con attività tecniche, visione delle immagini catturate dai sistemi di video-sorveglianza presenti sul luogo del delitto ed escussioni dei numerosi testimoni che hanno assistito all’evento, hanno consentito in 36 ore di indentificare e localizzare i due, i quali – consci ormai di essere braccati dagli inquirenti – nella tarda mattinata di ieri si sono consegnati ai carabinieri alla presenza del loro difensore di fiducia.

All’esito dei due lunghi interrogatori svolti nella Procura di Latina, il pm ha dichiarato in stato di fermo di indiziato di delitto i due giovani, disponendo la loro traduzione presso la locale casa circondariale, dove tuttora si trovano ristretti in attesa di essere sottoposti all’interrogatorio di garanzia da parte del gip. askanews


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -