Giubileo, “San Pietro nelle mani della lobby ecologista e anti natalista”

Cattolici contro Fiat Lux: “San Pietro sta cadendo nelle mani della lobby ecologista e anti natalista”

giubileo

“Tutti preoccupati per un possibile attacco dei fondamentalisti islamici al cuore della cattolicità, a Roma, non ci si è resi conto che nel frattempo San Pietro sta cadendo nelle mani di un altro nemico, quella lobby ecologista e anti-natalista che controlla le agenzie dell’ONU. E ieri sera, in quell’oltraggioso quanto noioso spettacolo di immagini proiettate sulla facciata della Basilica di San Pietro (Fiat Lux), se ne è avuta chiara evidenza”. (QUI PER LEGGERE TUTTO L’ARTICOLO)

A scrivere è Riccardo Cascioli, direttore de “La Nuova Bussola Quotidiana” che oggi sul suo giornale interpreta il malcontento di parte del mondo cattolico all’indomani di Fiat Lux, lo spettacolo di proiezioni sulla basilica di San Pietro. Sono in tanti infatti a protestare contro quello che viene definito “l’assalto neo pagano”.

Sulle pagine social de La Famiglia Cristiana e de L’Avvenire i commenti si sprecano: “Credo che vi dobbiate vergognare: avete consegnato il tempio del Signore al potere delle banche, perché è questo il vero motivo di quelle proiezioni ridicole. Le profezie si stanno avverando“, scrive una donna. Sullo stesso tenore il commento di un altro utente: “Da quando la Chiesa consegna sua immagine al potere delle banche e dei centri di potere che fanno denaro sulla vita e la dignità dei cittadini?”.

Su Avvenire commenti sulla stessa linea: Mi considero un progressista, ma vedere la facciata da San Pietro come fondale per proiezione di foto varie ( scimmie comprese) mi ha lasciato un senso di disagio. Scelta quantomeno discutibile e sicuramente di cattivo gusto”. C’è chi chiede al giornale di riferimento dell’area cattolica di “non dare tanta pubblicità a questa cosa abbastanza penosa. Oltre che blasfema, è proprio culturalmente brutta”.

Il primo era stato Antonio Socci, il giornalista famoso per le sue posizioni cattoliche. “A chi ha voluto e autorizzato l’oscena buffonata che ha umiliato il cuore della cristianità e la festa dell’Immacolata, chiedo se è morale usare i soldi per un orrore così inutile invece che per i poveri e perseguitati. Inoltre dedico, a chi ha voluto ciò queste parole della lettera ai romani: “Mentre si dichiaravano sapienti, sono diventati stolti e hanno cambiato la gloria dell’incorruttibile Dio con l’immagine e la figura dell’uomo corruttibile, di uccelli, di quadrupedi e di rettili””.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -