MANIFESTAZIONE CONTRO L’ISLAMIZZAZIONE – 18 Novembre 2015

“People’s United Against the Islamization”

No all’immigrazionismo, ideologia criminale che pone in atto il genocidio culturale dei popoli europei e la sostituzione etnica con gli islamici.

18novembre

Sono questi le parole chiave della Manifestazione nazionale che si terrà il prossimo 18 Novembre davanti a tutte le Prefetture d’Italia dove i Cittadini Italiani con o senza partito, con o senza lavoro, con o senza speranza, alla luce della continua, costante, e crescente invasione islamica, scenderanno in piazza

  • per manifestare la propria contrarietà contro chi dice che “i musulmani in Europa sono ‘solo’ 44 milioni (6%) e che parlare di islamizzazione dell’Europa è un allarme ingiustificato”,
  • per protestare contro quel poco che resta dello Stato italiano,
  • per cacciare questo governo incostituzionale che lo sostiene e finanzia,
  • per contrastare beoti e buonisti, multiculturalisti e neorazzisti
  • e non ultimo, contro gli apolidisti e i traditori della Patria.

A tutti i cazzari e cazzisti, dilettanti e professionisti, domanderemo: considerato che in questo pianeta ci sono ben 57 paesi islamici e nella lunga lista ve ne sono anche alcuni tra i più ricchi del mondo, per quale recondito motivo i cosiddetti ‘migranti’: rifugiati o profughi, clandestini o regolari, economici o climatici che siano, invece di andare, fuggire, emigrare e rifugiarsi nei loro paesi islamici, vengono in Occidente, in Europa, in Italia?

Armando Manocchia  @mail



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -