Bologna: presunti profughi lavoreranno gratis

E’ stato siglato oggi, dalla vicepresidente della Regione Emilia Romagna Elisabetta Gualmini e dal Prefetto Ennio Sodano, il protocollo regionale sulle attivita’ divolontariato per richiedenti asilo” (lavoro gratis): il documento, firmato anche dal Terzo Settore, dalle Organizzazioni sindacali, dalla Cooperazione sociale e dall’Anci, e’ stato siglato a margine della presentazione delle nuove linee guida nazionale sull’accoglienza profughi.

Sulla base degli accordi e delle norme sottoscritte, come peraltro avviene gia’ in alcuni Comuni, i profughi potranno, in modo volontario, dare il proprio contributo alle comunita’ che li accolgono: pulendo strade e sentieri, curando parchi e giardini pubblici, occupandosi di trasporto sociale oppure eseguendo piccoli lavori di manutenzione nelle scuole o in altri edifici pubblici.( AGI)

Schiavismo, il vero volto dell’antirazzismo



   

 

 

1 Commento per “Bologna: presunti profughi lavoreranno gratis”

  1. Ci sarebbe anche da riparare le strade che sono piene di buche, un vero pericolo per l’incolumità pubblica. I soldi vanno a finire tutti negli stipendi dei politici e degli impiegati pubblici, le uniche categorie di privilegiati e benestanti.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -