Palermo, Consap: un’immigrazione massiccia e incontrollata diventa ingestibile

Ghanese tenta di accoltellare alla gola una barista a Palermo, per la Consap è allarme (rosso) sicurezza in città. La speranza è che il prossimo giubileo straordinario venga indetto a Palermo, così arriveranno uomini e mezzi per la sicurezza dei cittadini!
La vicenda dell’aggressione al Bacio Nero sarebbe potuta terminare in una tragedia, ma è ormai chiaro che a Palermo è allarme sicurezza, in particolare nella zona Oreto-Stazione che è diventata quasi una giungla fuori dal controllo delle forze dell’ordine e dello Stato.

Più volte la Consap ha denunciato lo stato di degrado e di illegalità diffusa, ma anche di sporcizia e abbandono, in cui versa questa importante parte del centro storico palermitano. Ancora, da quasi due anni, la Consap denuncia che nessuna delle 80 telecamere di sicurezza poste all’interno della Stazione centrale di Palermo funziona, con buona pace di viaggiatori e di passanti. Evidente poi il dilagare della microcriminalità, delle rapine, delle aggressioni, delle risse.

Il fortissimo aumento degli immigrati in questa zona, la maggior parte dei quali senza un lavoro, non ha fatto altro che peggiorare una situazione già abbastanza grave. A metà giugno, a meno di un chilometro da questo tentato accoltellamento, un Senegalese prese a bastonate prima i passanti e poi un Carabiniere, costretto in ospedale con 25 giorni di prognosi. Attenzione- specificano dalla Consap – non sono certamente gli immigrati il problema della città. Tuttavia in una metropoli piena di difficoltà, multiculturale solo a parole, ma in realtà con gravissime difficoltà ancora irrisolte, una immigrazione massiccia e incontrollata diventa ingestibile e rende ancora più ingestibile la città. Senza contare che si stanno affacciando sul panorama locale anche le nuove forme di criminalità organizzata straniera, di cui ancora non sappiamo tutto, ma che destano serie preoccupazioni!

Come se non bastasse, recentemente il Dipartimento della Pubblica sicurezza ha prospettato l’ipotesi di declasserei il Commissariato Oreto-Stazione, quello che ha la competenza su tutta questa delicata zona (da dirigenziale a direttivo) con una mossa che significa di fatto depotenziare, e togliere importanza ad uno dei commissariati cardine di tutta la città di Palermo, il cui territorio va dal mercato di Ballarò a parte del circuito Unesco, alla Stazione centrale… Una mossa che potrebbe portare in futuro anche ad una diminuzione di uomini e mezzi!
Davanti all’aumento di reati in questa zona, con il timore che si depotenzino pure i presidi di polizia sulla strada, non possiamo che restare inorriditi e temere per la sicurezza dei nostri concittadini- dichiara il Segretario Provinciale della Consap Igor Gelarda. Qui bisogna, piuttosto, potenziare al massimo e subito i commissariati di Polizia, che rappresentano il vero baluardo per la sicurezza su strada, specialmente in una zona come il centro storico di Palermo, che sta rischiando di andare completamente fuori il controllo delle forze di Polizia.
La nostra speranza- concludono sarcastici dalla Consap- è che il prossimo giubileo straordinario venga indetto a Palermo, così vedremo arrivare nuovi poliziotti, nuovi mezzi e strumenti per difendere questa povera città!

Il Segretario Provinciale
Igor Gelarda



   

 

 

1 Commento per “Palermo, Consap: un’immigrazione massiccia e incontrollata diventa ingestibile”

  1. Come non condividere con Igor Gelarda , aggiungerei che purtroppo abbiamo politici Incompetenti e presuntuosi, inoltre qualche cosa non torna ho sentore di puzza di qualche altro tradimento verso L’Italia e gli Italiani come quanto siamo stati svenduti come carne da macello x 30 denari chi ci hanno messi nell’euro e nell’Europa, Signor Gelarda il problema non si risolverà mai se non si tolgono questi Politici Incompetenti e marioli vedi Roma Capitale, perché i Politici stanno facendo gli gnorri vedi Renzi parla solo di ca22ate e mette lo specchietto x l’allodole cosi i creduloni abboccano però sia Renzi che Alfano non dicono nulla sui CLANDESTINI, si perché loro lo sanno e sanno anche di quale nazionalità sono, quindi si rimpatriano con la nave che li hanno raccolti adiacenti alle spiagge Libiche o giù di li quindi si riportano li con il gommone o con la barca dove erano e li lasci li vicino alle loro coste e vedrete che in un paio di volte questi Clandestini di cui sono venuti qui, perché colazione,pranzo,cena,vestiario, pulizie,telefonini di ultime generazioni con internet, schede telefoniche,soldi, il tutto gratis, inoltre aggiungerei che sono spacciatori e venditori di morte, Rapine e botte agli anziani inermi, Furti, devastazioni dei beni pubblici, portatori di malattie,Stupri e botte a donne in pieno giorno e non in luoghi appartati ma nelle grandi città, inoltre quanto costano x i danno e per la sanità, il tutto questo nessuno ne parlano i falsi puritani e le varie coop e Caritas che ci lucrano sopra rivediamo Roma Capitale, ripeto qui cè sicuramente qualche cosa che non quadra per essere ciechi e far finta di non vedere quello che succede giornalmente, in uno stato DEMOCRATICO questo non succede, come USA, Canada, Australia, Nuova Zelanda ecc. a me pare che bisognerebbe indagare che cosa c’è sotto che il Popolo Italiano non deve sapere, e rivolgo la domanda a chi ne sa più di me, al Segretario Provinciale che anche lui si lamenta giustamente x la Polizia che rischiano di prendersi qualche coltellata o qualche bottigliata e essere sgozzati da chi delinquono giornalmente e i Politici tacciono e chiudono tutte e due gli occhi, CHI CI DICE REALMENTE COME STANNO LE COSE?????????? VORREI VEDERE SE QUALCUNO CI RISPONDE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -