Alluvione nel Cosentino, auto trascinate sulla spiaggia

Pioggia per tutta la notte, poi una pausa e quindi ancora pioggia. E’ drammatica la situazione che si sta vivendo nelle zone di mare, ma non solo, di Rossano e Corigliano Calabro, sullo Ionio cosentino. I due lungomari sono invasi dall’acqua e anche numerose vetture sono rimaste intrappolate e sono state trascinate verso il mare dal fango.

Nubifragio-calabria

 

Le forze dell’ordine hanno fatto fatica a mettere in sicurezza una trentina di persone, tra cui diversi bambini, che si trovavano nella zona. Disagi si stanno vivendo anche sulla strada statale 106 Jonica, che risulta, in questo periodo, molto trafficata. Al lavoro le squadre dell’Anas.

Un campeggio e’ stato evacuato in seguito all forte pioggia, mentre nel centro storico di Rossano una strada e’ quasi completamente crollata. Ingenti i danni, in particolar modo alle strutture balneari. Ed a causa delle intense precipitazioni ancora in corso sulla costa jonica, nel tratto della statale 106 raddoppio “Jonica”, tra Rossano e Cassano allo Jonio , e’ consentito temporaneamente solo il traffico locale e si consiglia di procedere con molta prudenza.

Al momento anche la viabilita’ locale e’ interessata da forti allagamenti. Per il traffico di lunga percorrenza in direzione Reggio Calabria l’Anas consiglia l’immissione sulla statale 534 “di Cammarata e degli Stombi” allo svincolo di Sibari, l’ingresso sull’autostrada A3 allo svincolo di Firmo in direzione sud, l’ uscita allo svincolo di Cosenza nord/Rende e la prosecuzione sulla statale 107 “Silana Crotonese” in direzione Crotone.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -