Perugia: droga a domicilio, smantellato clan di tunisini

La polizia di Perugia ha smantellato un clan tunisino dedito allo spaccio di droga a domicilio in tutta la città, arrestando tre uomini, di cui uno incensurato. Tre erano anche i tipi di stupefacente che era possibile acquistare direttamente a casa propria: cocaina, eroina e hashish.

spaccio-droga

Gli arresti sono scaturiti da un casuale controllo delle volanti ad una vettura, una Polo grigia, che poi si sarebbe scoperta essere il mezzo di trasporto con cui gli spacciatori consegnavano le dosi a domicilio. A bordo dell’auto, perquisita ieri pomeriggio dagli agenti, viaggiavano nel quartiere Prepo tre uomini di nazionalità magrebina che, alla vista degli agenti, hanno tentato invano la fuga. Nell’abitazione utilizzata come ‘base’ sono stati trovati 15 grammi di eroina e 15 di cocaina, che si sommano ai 21 grammi di stupefacente occultati nell’automobile, e 5300 euro in contanti. Ai tre sono inoltre stati sequestrati tre telefoni cellulari, due macchine fotografiche e documenti di identità risultati esser stati sottratti in due recenti furti in appartamenti di Umbertide.

Dai fatti accertati è emersa la ripartizione dei compiti all’interno dell’associazione: il primo uomo, di nazionalità tunisina in Italia in regola con il permesso di soggiorno e senza precedenti, offriva sia la base logistica che l’autovettura, di sua proprietà. Il secondo aveva il compito di intrattenere rapporti diretti con acquirenti di vario tipo e di varie sostanze stupefacenti, nonché provvedere allo smercio: anche lui tunisino, vive a Perugia dal 2000 e ad oggi ha declinato ben 7 diverse identità commettendo reati per spaccio e detenzione di stupefacenti a Perugia, Rieti, Bologna e Orvieto. Il terzo uomo era il custode dei soldi, della droga e della refurtiva, molto probabilmente ricettata dagli acquirenti che la pagavano con materiale elettronico rubato. Tunisino, è in Italia dal 1987 senza documenti e anche lui ha precedenti in materia di sostanze stupefacenti a Perugia, l’Aquila e Roma. (LaPresse)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -