Prelevati 2.089 clandestini in 48 ore, casi di scabbia e di pediculosi

 

Sono 453 i clandestini prelevati lunedì in due distinti interventi a nord della coste della Libia, sbarcati con la nave militare irlandese ‘L.E. Niamh’, oggi verso le 7.30, nel porto di Messina. A bordo, anche 14 cadaveri.

Da lunedì a oggi la guardia costiera ha effettuato sei interventi, che hanno permesso di prelevare 2.089 clandestini. Nello specifico, oltre ai 453 migranti sbarcati stamane a Messina, ne sono arrivati 279 ieri a Lampedusa, 665 a Taranto con la nave ‘Poseidon’ della guardia costiera svedese e 692 nel porto di Reggio Calabria, recuperati con la nave di Medici senza frontiere ‘Bourbon Argos’.

Tutte le operazioni sono coordinate dalla centrale operativa della guardia costiera di Roma del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

E’ arrivata nel porto di Reggio Calabria la nave “Bourbon Argos” con a bordo 692 immigrati, di cui 414 uomini, 219 donne e 59 minori di presunta nazionalità eritrea. Tra i migranti giunti in Calabria ci sono 12 donne incinte e 11 minori non accompagnati. Diversi sono i casi di scabbia e di pediculosi riscontrati dai sanitari che hanno effettuato le prime visite a bordo. Dieci le persone per le quali è stato disposto il ricovero in ospedale anche se non si tratta di casi gravi.



   

 

 

1 Commento per “Prelevati 2.089 clandestini in 48 ore, casi di scabbia e di pediculosi”

  1. stanno svuotando a poco a poco l’intera Africa, mi domando dove metteranno tutti quelli che devono ancora venire, i politici a quanto pare non sanno o vogliono sapere che questa invasione continuerà per sempre

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -