Turista violentata e rapinata, arrestati due extracomunitari

Ieri, ad Arcola (La Spezia), i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale, hanno arrestato due extracomunitari considerati responsabili dei reati di violenza sessuale di gruppo e rapina ai danni di una turista del Nord Europa.

I due erano riusciti a ingannare la donna e farla salire su un’auto, l’avevano portata in una zona disabitata vicino a Luni Mare e,  sotto la minaccia di un taglierino, l’avevano violentata e derubata.

La donna ha trovato la forza di denunciare l’accaduto ai carabinieri e quando è stata contattata, nella mattinata di ieri, dai suoi stupratori, che conoscevano il suo numero di cellulare, e volevano incontrarla, forse per farla tacere sulla vicenda, non si è persa d’animo e ha richiamato i carabinieri del nucleo investigativo della Spezia, che già da ore erano alla ricerca dei due malviventi

Ieri sera i due, arrivati sul luogo pattuito, in una zona scelta dai militari per ragioni di sicurezza, invece della donna, hanno trovato ad attenderli una ventina di militari in assetto operativo speciale, che in pochi attimi li hanno bloccati, ammanettati e caricati di peso su due gazzelle. Nella caserma “Salvo D’Acquisto” alla Spezia i due fermati erano attesi dai carabinieri del nucleo investigativo, dal sostituto procuratore che ha coordinato le indagini e dalla donna vittima dello stupro.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -