Turista violentata e rapinata, arrestati due extracomunitari

Ieri, ad Arcola (La Spezia), i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale, hanno arrestato due extracomunitari considerati responsabili dei reati di violenza sessuale di gruppo e rapina ai danni di una turista del Nord Europa.

I due erano riusciti a ingannare la donna e farla salire su un’auto, l’avevano portata in una zona disabitata vicino a Luni Mare e,  sotto la minaccia di un taglierino, l’avevano violentata e derubata.

La donna ha trovato la forza di denunciare l’accaduto ai carabinieri e quando è stata contattata, nella mattinata di ieri, dai suoi stupratori, che conoscevano il suo numero di cellulare, e volevano incontrarla, forse per farla tacere sulla vicenda, non si è persa d’animo e ha richiamato i carabinieri del nucleo investigativo della Spezia, che già da ore erano alla ricerca dei due malviventi

Ieri sera i due, arrivati sul luogo pattuito, in una zona scelta dai militari per ragioni di sicurezza, invece della donna, hanno trovato ad attenderli una ventina di militari in assetto operativo speciale, che in pochi attimi li hanno bloccati, ammanettati e caricati di peso su due gazzelle. Nella caserma “Salvo D’Acquisto” alla Spezia i due fermati erano attesi dai carabinieri del nucleo investigativo, dal sostituto procuratore che ha coordinato le indagini e dalla donna vittima dello stupro.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -