Tunisino ubriaco sputa sugli agenti e tenta d’impossessarsi dello sfollagente

Modena – Rissa fra stranieri al parco, ubriaco si scaglia contro la Polizia

Il parco delle Rimembranze e il parco Pertini si confermano teatro di episodi violenti, legati alla massiccia presenza di stranieri e alle attività di spaccio di droga. Ieri sera, infatti, alcuni cittadini stranieri sono stati protagonisti di una rissa per motivi sconosciuti, ma che è costata l’arresto ad uno di loro. Alcuni testimoni hanno infatti avvertito le forze dell’ordine che si sono portate sul posto.

bergoglioAll’arrivo della Polizia, intorno alle 23, la situazione si era ricomposta, dal momento che molti contendenti si erano già dileguati. Ma uno di questi, intontito e ubriaco, vagava ancora per il parco. Gli agenti hanno tentato di fermarlo per indagare sull’accaduto, ma l’uomo si è scagliato contro di loro in preda ad una furia scatenata. Spintoni, insulti, sputi e persino il tentativo di impossessarsi dello sfollagente di un agente non sono però serviti a impedire la cattura.

L’uomo, un 34 enne tunisino senza fissa dimora e clandestino, ha ammesso di aver partecipato poco prima allo scontro con altre persone e di aver danneggiato anche i cestini del pattume del parco. Durante la rissa ha riportato anche una ferita alla testa, causata da un colpo di bottiglia, e per questo è stato accompagnato al Policlinico.

Una volta ricevute le cure, si è accomodato nelle celle della Questura in attesa di processo. Il magrebino dovrò rispondere delle accuse di rissa, resistenza, oltraggio e danneggiamento aggravato.

modenatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -