Donna uccisa da auto pirata, peruviano si costituisce: è libero

Uccisa da un’auto pirata mentre stava andando al lavoro. E’ successo ieri mattina alle 5.30 in viale Gorizia (foto), zona mare. Patrizia Del Bene, 59 anni, sposata, una figlia, residente in via Marsiglia 36 (zona Cinque Torri), era in sella alla sua bici elettrica e si stava dirigendo all’hotel Caravan in via Monfalcone dove aveva compiti di tuttofare.

L’automobilista, .Alexander G.E. 37 anni, peruviano, residente a Mombaroccio, si è costituito nel tardo pomeriggio di ieri a Montesilvano, in Abruzzo. Dopo aver ammesso tutto, è tornato un’ora dopo a casa, con una denuncia a piede libero per omicidio colposo e omissione di soccorso. Non è stato arrestato perché si è presentato alla polizia entro 24 ore dall’incidente.

Il marito di Patrizia, Renzo Zonghetti al telefono dice: «Una persona viene ammazzata per andare al lavoro. Io non ho più mia moglie e mia figlia Laura non ha più la madre». restodelcarlino



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -