ISIS è stato creato dagli Stati Uniti con il supporto turco e arabo

Documento US Defense Intelligence Agency: Fratelli Musulmani e Al Qaeda sono le forze principali della guerra civile siriana – Un ex- agente dell’MI5: NATO è responsabile di massacri, di spostamenti di popoli e di anarchia

 

isis-usa

Vista la storia sorprendente dell’ origine dell’ISIS, la bandiera stessa dell’ISIS potrebbe sventolare tra quelle dei paesi della NATO.

Secondo il giornalista investigativo e autore di ‘bestseller’ – Nafeez Ahmed – un rapporto del Pentagono conferma ciò che noi abbiamo già scritto dall’estate del 2014, cioè che il gruppo terroristico islamico ISIS è stato creato dall’America con l’aiuto in particolare della Turchia e dell’Arabia Saudita per combattere il presidente siriano Assad. Tempo fa, abbiamo rivelato che i terroristi ISIS sono stati addestrati nei campi della CIA in Turchia, una cosa che a quel tempo solo poche persone volevano credere.

L’anno scorso abbiamo anche spiegato il motivo di tutto questo: cioè: il presidente Assad non voleva il passaggio di un importante gasdotto dal Qatar verso l’Europa , un gasdotto che dovrebbe ridurre in modo drastico la dipendenza europea dal gas russo. Fin dall’inizio, i russi erano al corrente di questa mossa e hanno avvertito, nel mese di settembre 2014, che mettendo contro la Siria l’ISIS e Al Qaeda – anche conosciuta come una creazione della CIA – potrebbe significare ‘una massiccia escalation del conflitto in Medio Oriente e Africa del Nord “.

militari usa addestrano miliziani (non soldati)

militari usa addestrano miliziani (non soldati)

Il Cremlino ha avvertito in modo corretto questa escalation.

Nel frattempo sappiamo purtroppo che il Cremlino aveva completamente ragione. Ora c’è anche una prova solida per questo: il rapporto trapelato del Pentagono, il quale dimostra che l’Occidente, – sotto la guida dagli Stati Uniti, in collaborazione con la Turchia e gli Stati arabi del Golfo – ha cominciato a sostenere diversi gruppi islamici che facevano attività sovversive contro il governo di Assad, nonostante il fatto che già allora ci fosse stato un avvertimento per la nascita dello ‘Stato islamico’ in Siria e Iraq.

L’Occidente ha reso possibile l’olocausto islamico contro il cristianesimo.

La settimana scorsa, il governo Obama ha deciso di mandare nuovamente miliardi di dollari per armi anche per l’Arabia Saudita e per l’Iraq. Già molte delle armi più moderne americane , consegnate prima all’esercito iracheno sono arrivate senza danno nelle mani dell’ ISIS.

Le rivelazioni sottolineano ancora una volta l’ipocrisia scandalosa dei governi Occidentali (NATO), i quali – sostenendo l’ISIS – sono co-responsabili per l’olocausto islamico contro il cristianesimo in Medio Oriente e Nord Africa, dove non si fa nulla , tranne qualche scarso e poco efficace bombardamento. Come era diversa la situazione quando – negli anni ’90 in Kosovo e in Bosnia -soprattutto i musulmani erano le vittime!

I Fratelli Musulmani e Al Qaeda lavorano insieme

Tra i documenti, – che dopo le azioni legali di “Judicial Watch” sono stati rilasciati sotto vincolo giudiziario – si trova anche un rapporto classificato nel 2012 come rapporto segreto dall’ US Defense Intelligence Difesa Agency (DIA), dove è scritto che il governo Obama sapeva in anticipo dalle forniture di armi dalla Libia ai ribelli islamici in Siria, ma in questo rapporto è anche riconosciuto che i Fratelli Musulmani e Al Qaeda sono in realtà due piselli in un baccello e che sono le principali forze dietro la ‘guerra civile’ siriana.

Questa infatti è un’ informazione esplosiva, perché, sia il governo Obama sia l’Unione europea si sono apertamente schierati dietro i Fratelli Musulmani e hanno sostenuto questa organizzazione terroristica con miliardi di dollari ed euro

soldati USA in un campo di jihadisti

soldati USA in un campo di jihadisti

“ISIS è l’esercito segreto degli Stati Uniti”

Supporto deliberato ad Al-Qaeda e altri gruppi jihadisti

Il Pentagono ha predetto nei documenti trapelati la ‘genesi’ di ISIS : una combinazione e interazione di varie altre organizzazioni terroristiche islamiche in Siria e in Iraq. Tuttavia, i paesi Occidentali, gli Stati del Golfo e la Turchia, sostengono i tentativi delle forze di opposizione siriane per poter controllare le zone orientali confinanti con l’Iraq … C’è la prospettiva che emerga un principato salafita, dichiarato o non dichiarato, nella Siria orientale, e questo è esattamente quello che vogliono le forze di opposizione per isolare il regime siriano … ‘

In altre parole : il Pentagono ammette qui in bianco e nero la cooperazione deliberata con gli altri paesi occidentali, gli Stati del Golfo e la Turchia per la creazione di uno Stato jihadista salafita. Inoltre, è anche stato aggiunto che “la fondazione di un tale principato salafita crea l’atmosfera ideale per AQI (Al Qaeda in Iraq) per ritornare ai suoi vecchi centri di Mosul e Ramadi”.

Questo Stato era destinato a “unire la jihad tra i Sunniti in Iraq e la Siria, e il resto dei Sunniti nel Mondo Arabo contro quello che potrebbe essere considerato un solo nemico. ISIS potrebbe, tramite l’unione con le altre organizzazioni terroristiche in Iraq e la Siria, anche dichiarare uno Stato Islamico, il quale potrebbe significare un grave pericolo per l’unificazione di Iraq e per la protezione di questo territorio. ”

I media occidentali hanno mentito per anni

L’analista di Sicurezza , il signor Shoebridge, che fin dall’inizio della guerra ha riportato in carta ogni sostegno occidentale ai terroristi islamici in Siria, sottolinea che “il governo americano e britannico, così come quasi tutti i media tradizionali occidentali, hanno promosso i ribelli siriani come moderati, liberali, laici e democratici, e solo per quello hanno guadagnato il sostegno dell’Occidente. Poiché questi documenti contraddicono completamente la tesi qui sopra indicata, è molto significativo che i media Occidentali hanno ignorato questi documenti quasi del tutto -nonostante la loro grandissima importanza. ”

Shoebridge conferma qui quello che noi scriviamo già da qualche tempo, cioè che noi come cittadini Occidentali siamo stati ingannati senza scrupoli dai nostri media sulla vera natura della guerra civile in Siria. “Questi documenti dimostrano anche che il governo degli Stati Uniti, al più tardi in agosto 2012 conosceva già la vera natura estremista degli ribelli, e che ciò era considerato un vantaggio per la politica degli Stati Uniti. Ciò suggerisce anche che hanno deciso volutamente di ingannare durante anni il pubblico Occidentale tramite i media servili per far credere che i ribelli Siriani erano prevalentemente “moderati”.

‘La NATO ha creato omicidi di massa e anarchia ‘

L’intervento della NATO in Libia nel 2011 fu lo stesso. Annie Machon, un ex ufficiale dei servizi segreti MI5, spiega che l’Occidente, e in particolare la CIA e MI6,
“… grazie al supporto degli stessi gruppi libici hanno creato uno stato fallito, massacri, spostamenti della popolazione e anarchia. L’idea che gli elementi del complesso militare di sicurezza degli Stati Uniti hanno favorito lo sviluppo del ISIS, compreso il loro fallito tentativo di fare di nuovo intervenire la NATO ‘, fa tutto parte di un modello ben noto. Loro rimangono indifferenti all’ enormità delle sofferenze umane causate da questi tipi di giochi. ”

L’anno scorso il Vicepresidente Americano Joe Biden ha confessato che l’Arabia Saudita, la Turchia, il Qatar e gli Emirati Arabi Uniti hanno trasferito centinaia di milioni di dollari ai ribelli islamici in Siria, il che ha abilitato la loro trasformazione in ISIS.

Divide et impera, le vittime cristiane sono un “danno collaterale”

In breve: da queste rivelazioni si può distillare la ben nota strategia “divide et impera” : mettere Sunniti contro Sciiti, un gruppo terroristico islamico contro un altro gruppo e farli combattere e uccidersi a vicenda. Quante innumerevoli persone innocenti, tra cui molti cristiani, sono vittime di questi pianificatori di Washington, Londra e Bruxelles e ciò è solo, ma chiaramente percepito da loro, come un danno collaterale e accettabile.

Fonte  zerohedge.com   Traduzione   SiriaPax.org

Terrorista confessa: «aerei USA hanno fornito armi all’Isis»

Isis avanza in Iraq e Siria perché a Washington vogliono proprio questo

ISIS Iraq, sfogo dei piloti USA: “per colpire quei bastardi ci autorizzano dopo un’ora”

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -