Russia: volo Mh17 fu colpito da missile 9M38M1 Buk-M1 delle forze armate di Kiev

L’aereo della Malaysia Airlines abbattuto in Ucraina orientale il 17 luglio scorso e’ stato colpito da un missile 9M38M1 Buk-M1 di cui dispongono solo le forze armate di Kiev.

 

Lo ha detto Mikhail Malishevski, consigliere del capo progettista della societa’ statale russa Almaz-Antei, che produce i missili Buk, accusando cosi’ di fatto le forze armate ucraine di aver causato la tragedia in cui morirono 298 persone.

“Spero che sia stato provato in modo convincente – ha dichiarato il direttore generale di Almaz-Antei, Ian Novikov – che il missile che ha abbattuto il Boeing in Ucraina poteva essere esclusivamente un 9M38M1 del complesso Buk-M1. Tale missile – ha proseguito – fu tolto dalla produzione nel 1999, quindi ne’ il consorzio né le sue imprese hanno potuto fornire questo missile a nessuno nel XXI secolo”.

Secondo gli esperti russi, il missile sarebbe stato lanciato dalla zona di Zaroshenskoie, che – scrive Ria Novosti – era controllata dalle forze ucraine. Novikov ha quindi definito “ingiuste” le sanzioni Ue contro Almaz-Antei perché – a suo dire – la societa’ non ha alcuna responsabilita’ nell’abbattimento dell’aereo malese. Novikov ha inoltre sottolineato che nel 2005 le truppe ucraine disponevano di 991 Buk-M1. (ANSA).



   

 

 

1 Commento per “Russia: volo Mh17 fu colpito da missile 9M38M1 Buk-M1 delle forze armate di Kiev”

  1. E adesso come la mettiamo signori dell’UE, compreso i ministri Italiani che subito hanno sentito che bisognava fare l’embargo ai Russi e subito anno votato a favore, cari Americani, voi che ne pensate? e di tutto ciò gli imprenditori Italiani hanno e stanno perdendo fior di milioni di euro ma anche occupazione per l’embargo Russo all’ingresso di prodotti Italiani, ma come abbiamo certi politici intelligenti e responsabili, ma andate tutti a casa che già avete fatto troppi danni.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -