Folle fuga dopo il furto, nomadi si schiantano contro un’auto in sosta. Arrestati

 

polizia-notte

Torino – Hanno tentato di introdursi in un appartamento, ma, scoperti, sono fuggiti in auto per le vie della città inseguiti dalla polizia per poi schiantarsi su un’auto in sosta. E’ successo nelle scorse ore a Torino. Protagonisti della vicenda un 24enne, un 19enne e un minore, residenti nel campo nomadi di Strada dell’Aeroporto.

Solo pochi giorni fa la tragedia di Boccea a Roma, dove un’auto impazzita con a bordo tre minori rom, per seminare la polizia, ha investito nove persone, uccidendo una filippina di 44 anni.

Gli agenti hanno ricevuto la segnalazione che cinque giovani dopo aver forzato il portone di un palazzo stavano tentando di entrare in un alloggio. I ragazzi, scoperti, sono fuggiti a bordo di una Bmw. Quando una Volante della polizia gli ha iniziato l’alt hanno accelerato. Ne è nato un inseguimento a forte velocità per le vie che ha coinvolto diverse auto della polizia. Fino a quando la Bmw non si è finita contro un’auto in sosta.

I giovani sono quindi fuggiti a piedi ma i poliziotti sono riusciti a bloccarne tre. Si tratta di un 24enne, un 19enne e un minore residenti nel campo nomadi di Strada dell’Aeroporto. Sull’auto avevano arnesi per lo scasso. Tutti e tre hanno precedenti per reati contro il patrimonio e a carico del 24enne, che era alla guida della vettura, è emerso anche un ordine di carcerazione. I due maggiorenni sono stati arrestati per tentato furto aggravato e resistenza e il minore è stato denunciato per gli stessi reati. Si cercano gli altri due.

adnkronos



   

 

 

1 Commento per “Folle fuga dopo il furto, nomadi si schiantano contro un’auto in sosta. Arrestati”

  1. E si e una cosa ormai normale tanto nessuno gli dice niente, poi ce se la prende con i poliziotti, non voglio difenderli, ma diamo a cesare quello che è di cesare hanno ragione da vendere ma quando fermano un povero cristo gli fanno la multa quando prendono questi dopo qualche giorno sono di nuovo a delinquere in un paese civile non dovrebbe accadere non dovrebbe! ma qui chi fanno i reati solo liberi dopo un paio di giorni chi magari ruba un panini ai giorni di oggi con la miseria da cui si ritrovano vanno in galera, viva l’Italia che fu.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -