Obama: non stiamo perdendo contro l’Isis

obama-isis

 

Gli Stati Uniti non stanno perdendo nella battaglia volta a fermare l’avanzata dell’Isis. Ad affermarlo è il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama: “Non credo che stiamo perdendo”, ha detto in un’intervista al magazine The Atlantic pubblicata oggi, dopo che domenica Ramadi, la città irachena della più grande provincia del Paese, è caduta nelle mani dell’Isis in quella che per il gruppo estremista è stata la più grande vittoria militare di quest’anno.

“ISIS è l’esercito segreto degli Stati Uniti”

“Non c’è dubbio che ci sia stata una battuta d’arresto tattica anche se Ramadi è stata vulnerabile per un lungo periodo di tempo, principalmente perché queste non sono forze di sicurezza irachene che abbiano formato o rafforzato… il training dell’esercito iracheno, le fortificazioni, i sistemi di comando e controllo non si stanno verificando con la giusta velocità ad Anbar (la provincia che comprende Ramada, ndr), nelle parti sunnite della nazione”, ha aggiunto Obama.

La prova ultima che a Washington sapevano (e tacitamente approvavano) la nascita dell’Isis. Rapporto della DIA nell’agosto 2012: «Questo crea il luogo ideale per Al-Qaeda (in Iraq), per tornare alle sue vecchie roccaforti a Mosul e Ramadi»



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -